• Incrementare l’attrattività e l’efficacia delle politiche attive, inclusa la formazione, proponendole in luoghi e in forme adatte a raggiungere e attivare i giovani
  • Accrescere il protagonismo sociale, l’esercizio delle competenze, specie quelle trasversali e la
    scoperta degli ambiti formativi e/o professionali di interesse dei giovani disoccupati, inattivi e minori “in dispersione”
  • Definire ecosistemi che facilitano la domanda e offerta di lavoro in relazione all’occupazione giovanile

Iscriviti alla Newsletter